Al via il Capodanno Cinese e l’anno del Gallo di Fuoco!

Home // Singapore // Al via il Capodanno Cinese e l’anno del Gallo di Fuoco!
Al via il Capodanno Cinese e l’anno del Gallo di Fuoco!

A partire dal 28 Gennaio fino ai primi di Febbraio, sono in arrivo grandi festeggiamenti per l’annuale appuntamento con il Capodanno Cinese. Chiamata anche Festa di Primavera o Capodanno Lunare, è una delle festività più sentite dal popolo cinese e da tutti quei paesi legati da grandi comunità alla cultura cinese. Per questo oltre che in Cina, la festa è molto sentita in paesi come la Corea del Sud, Giappone, Thailandia, Singapore e Vietnam dove prende il nome di Tết Nguyên Ðán (più comunemente TET).

Il capodanno cinese viene festeggiato più tardi rispetto a quello occidentale perché i mesi del loro calendario iniziano con ogni novilunio, una fase dei cicli lunari in cui la parte visibile della Luna è sempre in ombra, facendo combaciare l’inizio dell’anno con l’uscita da quest’ultima. Questa fase può variare di circa 29 giorni, per questo motivo la data del Capodanno Cinese può cambiare di anno in anno.

Una volta individuata la data di inizio, i festeggiamenti durano circa 15 giorni concludendosi con la Festa delle Lanterne.

L’anno del Gallo di Fuoco

L’astrologia cinese contrassegna ogni anno con un segno animale (12) e un elemento (5). Il 2016 è stato l’anno della scimmia, il 2018 sarà del cane e questo è l’anno del Gallo. L’elemento con cui si combina quest’anno è il fuoco, diventando quindi l’anno del Gallo di Fuoco, una combinazione che può ripetersi ogni 60 anni (lo scorso è stato nel 1957).
Le “caratteristiche” del Gallo di Fuoco (anche l’elemento aggiunge qualcosa) sono solitamente la lealtà ed il senso di responsabilità, anche nel mondo del lavoro. Il Gallo è molto attivo, onesto e popolare. Amano parlare e sono aperti e apprezzano molto essere al centro dell’attenzione. Amano lo sport e godono di buona salute. Di contro possono risultare un po vanitosi.

CHINESE

Le festività

La festa più viva e importante inizia con la vigilia, quindi il 27 Gennaio, momento in cui ci si riunisce in famiglia per banchettare insieme. La famiglia è infatti l’elemento più forte ed importante in questo periodo e per questo durante tutto il periodo si registrano grossi flussi di viaggio per far visita a parenti e amici più vicini. Ecco perché i voli e le strutture ricettive sono sempre molto piene e difficilmente si riuscirà a trovare camere libere durante questo periodo dell’anno.

Quasi ogni giorno fino alla festa delle Lanterne è contraddistinto da un usanza ed abitudine particolare, il secondo giorno ad esempio le donne sposate fanno visita alle famiglie di origine, il quinto si festeggia la nascita del dio cinese del denaro e della ricchezza, con la riapertura di esercizi commerciali ed uffici (a Taiwan ad esempio).

Non mancano le parate, guidate dai famosi leoni in marcia, fuochi d’artificio di ogni genere e le rosse e vivaci decorazioni per le città. Anche la cucina vede preparate diverse pietanze tradizionali tipiche dell’occasione, soprattutto la sera della vigilia.

Dove festeggiare

Cina a parte, ovviamente in quasi tutte le nostre destinazioni si può assistere ai festeggiamenti, sicuramente il quartiere di Chinatown a Singapore e Bangkok, e il Vietnam in generale, offrono le esperienze più coinvolgenti.

Lasciate un commento

Your email address will not be published.