Aggiornamento apertura paesi post-Covid e Corridoi Turistici

Home // Travel // Aggiornamento apertura paesi post-Covid e Corridoi Turistici

Aggiornamento apertura paesi post-Covid

Finalmente sono state tolte le liste dei paesi dove si può o non si può andare. Questo vuol dire che da parte della normativa italiana non ci sono più restrizioni per viaggiare per turismo.

Vanno comunque rispettate le normative ed eventuali restrizioni delle varie destinazioni.

Per rientrare in Italia da qualsiasi destinazione, ora servirà (una delle 4 opzioni):

  • Vaccinazione completa con vaccino autorizzato dall’EMA, effettuata da meno di 9 mesi (Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane)
  • Vaccinazione completa con vaccino autorizzato dall’EMA e dose di richiamo (cd. booster), in formato Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane
  • Guarigione da COVID-19, da meno di 6 mesi (formato Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane)
  • Risultato negativo di test molecolare condotto con tampone nelle settantadue (72) ore prima dell’ingresso in Italia o test antigenico condotto con tampone nelle quarantotto (48) ore prima dell’ingresso in Italia.

In caso di mancata presentazione di una delle certificazioni sopra-indicate, l’ingresso in Italia è possibile ma con obbligo di quarantena presso l’indirizzo indicato nel dPLF, per un periodo di cinque (5) giorni, con l’obbligo di sottoporsi a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone, alla fine di detto periodo.

Con l’occasione vi riportiamo gli ultimi aggiornamenti riguardanti le nostre destinazioni, aggiornate al 01 aprile 2022.

PAESIVIAGGI INTERNAZIONALI (per turismo)
ThailandiaConsentiti
VietnamNon ancora consentiti
CambogiaConsentiti
LaosNon ancora consentiti
MyanmarNon ancora consentiti
IndonesiaConsentiti dalla normativa italiana, ma non da quella indonesiana
Sri LankaConsentiti
MaldiveConsentiti
MalesiaNon ancora consentiti
GiapponeConsentiti dalla normativa italiana, ma non da quella giapponese
AustraliaConsentiti
Corea del SudConsentiti dalla normativa italiana e sud coreana, con condizioni e requisiti
Emirati Arabi Uniti (Dubai/Abu Dhabi)Consentiti
MauritiusConsentiti

Leave a Reply

Your email address will not be published.